Uno scorcio di Bergeggi

Autentiche e Legalizzazioni

AUTENTICA DI COPIA
La copia autentica di un documento consiste nella riproduzione fedele e duratura dello stesso e può essere utilizzata in sostituzione dell’originale.
Per autenticare un documento da presentare ad una pubblica amministrazione o ad un gestore di pubblico servizio possono essere utilizzate le seguenti modalità:
1. Esibire il documento originale, senza l’obbligo di deposito, all’ufficio che lo ha richiesto; in questo caso il dipendente addetto a ricevere la documentazione ne effettuerà una copia autentica che conserverà agli atti e che sarà valida solo per quello specifico procedimento;
2.  Se il documento da autenticare è conservato o rilasciato da una pubblica amministrazione, è una pubblicazione, un titolo di studio o di servizio, oppure un documento fiscale che deve essere obbligatoriamente conservato dai privati, è possibile dichiararne la conformità mediante una dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà. Questa certificazione può essere effettuata scrivendo sulla copia del documento i propri dati anagrafici (cognome, nome, luogo e data di nascita, residenza) e la dichiarazione che è copia conforme all’originale completa di data e firma, oppure utilizzando l’apposito modello. È sempre necessario allegare una copia di un documento di identità in corso di validità.
3. Negli altri casi in cui serva un’autentica di copia è necessario recarsi presso l’ufficio anagrafe (oppure dal pubblico ufficiale che ha emesso il documento o presso il quale è depositato l’originale, da un notaio, da un cancelliere, dal segretario comunale o da un altro impiegato delegato dal Sindaco) muniti dell’originale e di un documento di riconoscimento in corso di validità.
L’autenticazione di copie effettuata presso l’ufficio anagrafe è soggetta al pagamento dei diritti di segreteria (Euro 0,52) oltre che all’imposta di bollo (Euro 16,00), se dovuta. Il richiedente, infatti, dovrà dichiarare l’uso che intende fare della copia conforme per verificare se esiste una norma di legge che lo esenti dal pagamento dell’imposta di bollo; gli estremi di tale provvedimento legislativo saranno annotati sulla copia autentica. (N.B.: le marche da bollo non sono reperibili presso l’ufficio anagrafe).
È possibile, inoltre, effettuare la copia del documento da autenticare presso l’ufficio anagrafe corrispondendo Euro 0,10 per ogni foglio formato A4 ed Euro 0,20 per ogni foglio formato A3.
Per ottenere l’autenticazione di un documento presso l’ufficio anagrafe non è necessario essere residenti nel Comune di Bergeggi.

AUTENTICAZIONE DI FIRMA
L’autenticazione della firma è l’attestazione, da parte di un pubblico ufficiale, che una firma è stata apposta in sua presenza, dopo essersi accertato dell’identità della persona che sottoscrive.
Se le istanze, comprese quelle per la partecipazione a concorsi pubblici, e le dichiarazioni sostitutive dell’atto di notorietà sono rivolte ad una Pubblica Amministrazione o ad un gestore di pubblico servizio possono essere utilizzate le seguenti modalità:
– sottoscrizione in presenza dell’impiegato addetto a ricevere la documentazione, muniti di documento di identità in corso di validità;
– spedizione (a mano, posta, fax, ecc.) con allegata una copia del documento di identità in corso di validità.
Nel caso in cui l’istanza o la dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà debba essere presentata a privati è possibile far autenticare la firma presso l’ufficio anagrafe (oppure da un notaio, da un cancelliere, dal segretario comunale o da un altro impiegato delegato dal Sindaco). È necessario che il richiedente apponga la firma davanti all’addetto dell’ufficio anagrafe e che sia in possesso di un documento di identità in corso di validità.
L’unico caso in cui l’Ufficio Anagrafe è autorizzato ad autenticare firme su atti di delega indirizzati a pubbliche amministrazioni è quello per riscuotere benefici economici da parte di terzi (ad es. ritiro ratei pensione) per il quale è prevista anche l’esenzione dall’imposta di bollo.
In ogni caso non è possibile autenticare la firma apposta su dichiarazioni a carattere dispositivo, manifestazioni di volontà o relative ad eventi futuri (contratti, accettazioni o rinunce di incarico, mandati, procure, atti negoziali, ecc.).
Qualora il dichiarante non fosse in grado di firmare perché ad es. analfabeta o perché affetto da un impedimento fisico (es. privo di entrambe le mani) il pubblico ufficiale dell’anagrafe accertatosi della sua identità raccoglierà la sua dichiarazione. L’impedimento deve essere di natura fisica e non mentale, vale a dire che il dichiarante deve essere in grado di capire il contenuto della dichiarazione che va a rendere.
L’autenticazione di firma effettuata presso l’ufficio anagrafe è soggetta al pagamento dei diritti di segreteria (Euro 0,52) oltre che all’imposta di bollo (Euro 16,00), se dovuta. Il richiedente, infatti, dovrà dichiarare l’uso che intende fare del documento su cui è stata apposta la firma autenticata per verificare se esiste una norma di legge che lo esenti dal pagamento dell’imposta di bollo; gli estremi di tale provvedimento legislativo saranno annotati sulla copia autentica. (N.B.: le marche da bollo non sono reperibili presso l’ufficio anagrafe).
Per ottenere l’autenticazione di una firma presso l’ufficio anagrafe non è necessario essere residenti nel Comune di Bergeggi.

LEGALIZZAZIONE DI FOTO
La legalizzazione di una fotografia consiste nell’attestare l’identità della persona ritratta nella fototessera.
Possono essere legalizzate solo le fototessere richieste dalle pubbliche amministrazioni per il rilascio di documenti di identità quali il passaporto, la licenza di caccia, la licenza di pesca, il porto d’armi, ecc..
Non si legalizzano foto per uso scolastico o sportivo.
Per effettuare la legalizzazione della fototessera è necessario recarsi personalmente all’ufficio anagrafe (oppure direttamente allo sportello della pubblica amministrazione che rilascia il documento d’identità) con la fototessera ed un documento di riconoscimento in corso di validità. I minorenni devono presentarsi muniti di fototessera ed accompagnati da un adulto in possesso di un documento di identità in corso di validità.
La legalizzazione di fotografia è esente dall’imposta di bollo e soggetta al pagamento di Euro 0,26 per diritti di segreteria.
Per ottenere l’autenticazione di una foto presso l’ufficio anagrafe non è necessario essere residenti nel Comune di Bergeggi.

RIFERIMENTO NORMATIVI
D.P.R. n. 445/2000