Uno scorcio di Bergeggi

Cittadinanza

La richiesta di cittadinanza italiana da parte di stranieri coniugati con cittadini italiani va inoltrata alla Prefettura competente per territorio in relazione alla residenza.
Il decreto di concessione della cittadinanza va trascritto presso l’Ufficio dello Stato Civile del Comune di residenza.

Requisiti del richiedente per presentare richiesta di cittadinanza:

  • almeno sei mesi di matrimonio con residenza in Italia
  • tre anni di matrimonio con residenza all’estero

Modalità di richiesta del cittadino:
il cittadino si rivolge alla prefettura – o al comune – competente per territorio in relazione alla residenza, richiedendo il fac-simile della domanda e un elenco della documentazione da presentare

Documentazione da presentare per la trascrizione del decreto:

  • permesso di soggiorno in originale;
  • decreto del Ministero dell’Interno, notificato dalla Prefettura;
  • atto di nascita originale, tradotto e legalizzato.

Iter:

  • Dopo che il cittadino ha avuto il decreto emesso dal Ministero dell’Interno, notificato dalla Prefettura, si reca presso l’ufficio di Stato Civile del Comune di residenza.
  • L’Ufficiale dello Stato Civile riceve il giuramento, che il cittadino fa alla sua presenza prima di trascrivere il decreto di concessione della cittadinanza.
  • L’Ufficiale di Stato Civile trascrive il decreto del Ministero dell’Interno, notificato dalla Prefettura, nei registri di cittadinanza.